Come quasi sempre avviene in Medicina, la Chirurgia è stata il primo metodo di cura anche per la sciatica da ernia discale, perché è di concezione più immediata in medicina Possibili conseguenza degli interventi chirurgici sull'ernia discale - Ozonoterapia e osteopatia con il dr Vrola a Torino e Orbassano

Possibili conseguenza degli interventi chirurgici sull'ernia discale - Ozonoterapia e osteopatia con il dr Vrola a Torino e Orbassano

dr.Maurizio Vrola chiropratico
Grafica per ozonoterapiatorino
ozonoterapiatorino.it
rettangolo di scelta per ozonoterapia a torino con Maurizio Vrola
PRENOTATE AL  333 7418946 UNA PRIMA VISITA GRATUITA
il dott.Vrola visita negli studi di Torino e Orbassano per un primo consulto medico
nelle patologie vertebrali come l'ernia del disco, sia a livelli di cervicale che lombare vengono trattate per un riassorbimento dei tessuti fino a una guarigione definitiva
nei nostri studi di TORINO e ORBASSANO
cercate sul nostro sito la parola chiave della patologia
nei nostri studi di TORINO e ORBASSANO
rettangolo di scelta per ozonoterapia a torino
PRENOTATE AL 333 7418946
UNA PRIMA VISITA GRATUITA
il dott.Vrola visita negli studi di Torino e Orbassano
Facebook con il dr.Maurizio Vrola
Google Plus con ozonoterapia a Torino
nelle patologie vertebrali come l'ernia del disco, sia a livelli di cervicale che lombare vengono trattate per un riassorbimento dei tessuti fino a una guarigione definitiva
PRENOTATE AL  333 7418946
UNA PRIMA VISITA GRATUITA
il dott.Vrola visita negli studi di Torino e Orbassano per un primo consulto medico
nelle patologie vertebrali come l'ernia del disco, sia a livelli di cervicale che lombare vengono trattate per un riassorbimento dei tessuti fino a una guarigione definitiva
nelle patologie vertebrali come l'ernia del disco, sia a livelli di cervicale che lombare vengono trattate per un riassorbimento dei tessuti fino a una guarigione definitiva
PRENOTATE AL  333 7418946
UNA PRIMA VISITA GRATUITA
il dott.Vrola visita negli studi di Torino e Orbassano per un primo consulto medico
il dott.Vrola visita negli studi di Torino e Orbassano per un primo consulto medico
Vai ai contenuti

Possibili conseguenza degli interventi chirurgici sull'ernia discale

trattamenti
riga superiore

ritorna alla pagina precedente
 

Come quasi sempre avviene in Medicina, la Chirurgia è stata il primo metodo di cura anche per la sciatica da ernia discale, perché è di concezione più immediata in medicina. Con il passare del tempo l’ulteriore ricerca e l’affinarsi del pensiero sta però portando a cercare metodi sempre meno cruenti e più efficaci come è  già avvenuto, ad esempio, per l’ulcera gastroduodenale.
 
La Chirurgia infatti può aggiungere al danno della malattia il danno inevitabile della manipolazione dell’operatore  risultando ulteriormente demolitiva e rischiando di portare,  dalla rottura del disco con erniazione del nucleo polposo, all’abolizione completa dello stesso dal lato dell’intervento con gravi conseguenze che potrebbero insorgere subito od anche dopo mesi od anni e che faranno del paziente un malato cronico.
 
 
Tutti gli interventi chirurgici possono avere delle conseguenze. Tali conseguenze sono tanto più gravi, quanto più è demolitivo e complesso l’intervento. Per questo il chirurgo cerca sempre il minor trauma, la minor invasività, il minor danno al corpo umano, che, ricordiamo, è una macchina perfetta che tende da sola alla guarigione. Citiamo le più gravi conseguenze che si potrebbero verificare.
 
  • Prima conseguenza: le complicanze tromboemboliche di un intervento chirurgico, di fatto una profilassi anticoagulante può diminuire il rischio che queste si presentino dopo l'intervento, ma non eliminalo completamente.
  • Seconda conseguenza: Dopo l’intervento residua sempre una  fibrosi cicatriziale  che potrebbe, se ipertrofica o non “regolare”,  comprimere ed irritare il nervo interessato per il resto della vita.
 
 
 
Conseguenze dell’intervento tradizionale (con emilaminectomia e discectomia)
 
 
potrebbe portare ad una alterazione  del concetto biomeccanico per il quale la colonna umana è stata costruita, se ciò si verifica la colonna si indebolisce e si crea instabilità e quindi dolore.
 
 
 
Conseguenze dell’intervento neurochirurgico (microdiscectomia)
 
 
  • La prima conseguenza: della microdiscectomia è che mancando un disco, asportato con l'operazione, il disco soprastante e quello sottostante lavoreranno di più (i dischi sono gli “ammortizzatori” del corpo umano), questo determina un aumento del rischio di rottura anche di questi due dischi  che porterebbe allo sviluppo di nuove  erniazioni (non sono pochi i pazienti con ernie multiple). Il fenomeno si verifica specialmente nei soggetti che fanno attività fisica pesante o che sono obesi.
 
 
  • La seconda conseguenza: è l’inclinarsi lateralmente della colonna, dal lato operato dove viene a mancare  lo “spessore del disco” (scoliosi).
 
 
  • La terza conseguenza: dovuta alla scoliosi, è che le faccette articolari tra le due vertebre interessate possono andare incontro ad una sindrome dolorosa chiamata “Kissing Spine” e ad una artrosi precoce con conseguente restringimento del canale e maggior probabilità di intrappolamento del nervo e quindi ulteriore ricomparsa del dolore.
 
 
  • La quarta conseguenza: è l’attrito da contatto delle limitanti somatiche prospicienti il disco operato con formazione di osteofiti causa di lombalgie ribelli.
LA NOSTRA PRIVACY
sede di Torino
corso Bernardino Telesio, 20
presso studio Medical Project

sede di ORBASSANO
strada Torino, 10/A
presso studio Medica dr.Vrola

telefono studio 011 386.474
mobile 333 741.89.46

P.IVA 06354320019



 Torino - c.so B.Telesio 20 c/o Medical Project
 Orbassano - str.Torino 10/A c/o studio medico dr.Vrola


LA NOSTRA PRIVACY
Torna ai contenuti